“UNO di UNO”

a proposito di serigrafia
da un’idea di Vincenzo Rusciano

INAUGURAZIONE
VENERDÌ 29 APRILE 2016, DALLE ORE 19.30

Spazio NEA è lieto di presentare, venerdì 29 aprile 2016, la mostra “UNODIUNO | a proposito di serigrafia”. Un nutrito gruppo di artisti, distanti per età anagrafica ed esperienze, ma, soprattutto, per approcci e metodi di ricerca. In questa diversità risiede una delle potenzialità del progetto “UNODIUNO”, per forza di cose sfaccettato e multiforme, sorprendente o più prevedibile, in ogni caso plurale nelle sue intime connotazioni. Una riflessione, concepita e coordinata da un artista, Vincenzo Rusciano, e condivisa con i tredici artisti invitati, sui vari e possibili approcci di metodo verso una tecnica grafica, quella della Serigrafia, forse considerata come parte di una tradizione ormai in disuso e che invece, con il giusto approccio, riesce nuovamente ad offrire possibilità di dialogo ulteriori.

La serigrafia, una tecnica grafica (dal greco γράφειν, “scrivere”) in cui un tessuto in seta (oggi in nylon), teso in un riquadro in legno o metallo (il quadro o telaio serigrafico), diviene matrice per la produzione di immagini a stampa. Pratica antichissima – ci ricorda nel suo testo Andrea Viliani, direttore del MADRE – “che acquisisce l’autorità di un vero e proprio incunabolo napoletano anche grazie al più serigrafico degli artisti contemporanei, Andy Warhol”. Nel 1985, infatti, la serigrafia warholiana e Napoli arrivano a identificarsi, con la serie Vesuvius by Warhol, in cui una riproduzione dell’eruzione del vulcano, come le tante ammirate anche nella mostra Civiltà del Seicento a Napoli (1984), diviene icona multicolore del connubio fra tradizione napoletana e arte contemporanea.

Ciò che ha spinto Vincenzo Rusciano a raccogliere un nucleo di artisti così diversi tra loro per questo progetto, che ha anche finalità didattiche – visto il suo impegno nell’Accademia di Belle Arti di Napoli – è proprio la volontà di perlustrare le vie di questa tecnica che offre ancora sollecitazioni e progettualità diffuse. In esposizione dunque 14 opere serigrafiche, la maggior parte appositamente ideate e realizzate per questo evento, degli artisti: Aniello Barone, Mauro Di Silvestre, Pietro Di Terlizzi, Matteo Fato, Raffaele Fiorella, Lino Fiorito, Eugenio Giliberti, Roberto Marchese, Erminia Mitrano, Perino & Vele, Paolo Puddu, Vincenzo Rusciano, Giuseppe Teofilo, Eugenio Tibaldi.

La mostra è documentata da un catalogo edito da IEMME Edizioni, con testi di Andrea Viliani e di Lorenzo Madaro.

luogo espositivo: NEA | Via Costantinopoli 53 | Piazza Bellini 59 | Napoli
data inaugurazione: 29 Aprile 2016, dalle ore 19.30
durata: 29 aprile – 31 maggio 2016
orario: lunedì – domenica dalle 9.00 alle 2.00 am